Archivio di Tittina

Pasta al sugo di zucchine

Con la stagione estiva le zucchine sono protagoniste nella mia tavola.Una ricetta semplice e gustosa è il sugo per la pasta con le zucchine
Ingredienti

  • 3/4 zucchine fresche
  • 1/2 kg di pomodorini da sugo
  • 1/2 cipolla
  • basilico
  • olio sale
  • Formato di pasta che più vi piace, io questa volta ho usato i rigatoni.

Per il sugo: tagliare le zucchine a rondelle e la cipolla sottile metterle in una padella capace di contenere anche la pasta e far soffriggere dolcemente, aggiungere i pomodori passati, oppure a chi piace a pezzi, dopo aver tolto la pellicina e i semi.

Far restringere il sugo e intanto cuocere la pasta e gli ultimi minuti continuare la cottura nel sugo, una bella spolverata di parmigiano e servire con qualche fogliolina di basilico spezzettato.

Maltagliati integrali con asparagi selvatici e macinato di manzo

Maltagliati integrali con asparagi selvatici e macinato di manzo

Questa è un piatto di un po di tempo fa, quando di  asparagi selvatici se ne trovavano tanti! La dose per due porzioni:

Ingredienti per il condimento della salsa

  • asparagi 300 gr
  • macinato di manzo 200 gr
  • cipolla 1 media
  • vino bianco 1/2 bicchiere
  • olio di oliva 2 cucchiai
  • Per i maltagliati
  • Farina integrale 200 gr
  • 1 uovo e 1/2 bicchiere di acqua

Sulla tavola mettere la farina, formare una fontana con un buco nel mezzo, unire l’uovo e l’acqua ed iniziare ad impastare per formare un impasto omogeneo. Racchiudere a palla e coprirlo con una ciotola e lasciare riposare. Nel frattempo preparare il condimento, in una padella larga, che possa contenere anche la pasta, mettere la cipolla tagliata finemente i 2 cucchiai di olio e far appassire dolcemente senza farla bruciare. Unire la carne e granarla con una forchetta, far rosolare bene e sfumarla con il vino. In un pentolino mettere dell’acqua e una presa di sale, quando bolle buttarci dentro gli asparagi puliti e tagliati a pezzetti di 4/5 cm di lunghezza. Farli bollire per 3 minuti, scolarli ed aggiungerli alla carne e far amalgamare bene tutto. Riprendere la pasta tirarla a mano come ho fatto io oppure con la macchinetta. Formare un cerchio dello spessore abbastanza sottile, la sfoglia è pronta quando lo spessore è uniforme e se la tiriamo su con la mano siamo in grado di vedere le nostre dita in trasparenza! » Leggi tutto…

Pan d’arancio light

Ciambellone di arancio

Ingredienti

  • 1 arancia biologica da 250 gr
  • Ingredienti
  • 4 uova intere
  • 150 gr di zucchero di canna
  • un pizzico di sale
  • 50 ml di acqua
  • 250 gr di farina di farro
  • 250 gr di farina integrale
  • 100 ml di olio di semi di girasole
  • 1 bustina di lievito per dolci

Lavare molto bene l’arancia, asciugarla e farla a pezzetti e frullare tutto, buccia compresa. In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero, unire l’olio, l’acqua, e il sale. Setacciare le farine con il lievito e mescolarle un po alla volta al composto di uova fino a che è tutto amalgamato, unire la purea di arancia. Versare in una tortiera  a forma di ciambella e cuocere in a forno 180° per 35 minuti. Fare sempre la prova stecchino.

Questo dolce è tipico della regione sicilia, molto profumato e soffice. Io ho voluto farne una versione più leggera mettendo meno zucchero,usando l’olio al posto del burro e usando farine integrali. Il gusto e la morbidezza non ne hanno risentito anzi, è buonissima e light!

Mignozzi

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 3/4 cucchiai di zucchero
  • 3 cucchiai di olio di semi di mais
  • 3 cucchiai di liquore all’anice
  • 1 limone grattugiato 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • vanillina
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • un pizzico di sale fino
  • farina 0 q. b.
  • olio di semi di arachide per friggere
  • zucchero per spolverizzare sopra

In una ciotola riunire tutti gli ingredienti, sbattere con una forchetta e con un cucchiaio cominciare ad aggiungere la farina fino a che non è morbido ma non appiccicoso. Versare tutto sulla spianatoia e impastare fino a che non risulta omogeneo. Far riposare una decina di minuti. Tagliare un pezzo dall’impasto e ricavarne dei cilindri del diametro di due dita e tagliarli a  tanti tocchetti di 3 cm di lunghezza. Quando sono tutti tagliati, mettere un tegame con l’olio di  arachide a scaldare e quando ha raggiunto la giusta temperatura, si inizia a friggere. Io per capire se la temperatura è giusta metto un pezzettino di impasto nell’olio e se fa le bollicine tutto attorno è pronto. 170-175° gradi, ovvero, non troppo alta e violenta che brucia (lasciando, l’interno crudo), ma sicuramente non troppo bassa, caso in cui il vostro fritto diventerebbe (irrimediabilmente) zuppo d’olio, molliccio, pesante, immangiabile. Si passano man mano che si scolano nella carta assorbente e poi nello zucchero.

Cornetti salati con impasto di ricotta

Questo è un impasto per fare delle torte salate o rustici molto versatile, si puo’ adattare anche per fare dei ripieni dolci.

Ingredienti:

  • ricotta gr 500
  • farina 0 gr 300
  • 1 bustina di lievito non vanigliato
  • sale qb

Procedimento

Mettere sulla spianatoia la farina a fontana, al centro unire la ricotta il sale e lievito. Impastare fare un panetto, dividere in due parti e stendere il primo in una forma circolare, da cui ricavare dei triangolini: farcire con quello che più piace io ho messo prosciutto cotto tagliato a dadini piccoli con formaggio cremoso. Arrotolarli dalla parte più larga e formare dei cornetti spennellarli con un tuorlo sbattuto e cuocere in forno a 160 finché non sono dorati!

Torta pere e stracchino!

20161113_21005120161113_210128

Ho preso lo spunto per questa torta da una ricetta di Natalia Cattelani nella trasmissione della Prova del Cuoco. L’ho modificata un po’ cambiando l’uso delle farine e dello zucchero!

Ingredienti:

  • farina oo 200 gr   (io ho usato la farina di farro integrale)
  • farina di mandorle 50 gr ( io ho usato la farina integrale)
  • zucchero semolato 200 gr ( io ho usato 180 gr di zucchero integrale di canna)
  • stracchino 200 gr
  • cannella qb
  • 3 uova intere
  • latte 100 gr
  • pere 3 del  tipo kaiser o abate  ( io ho usato le abate)
  • cioccolato fondente 3 cucchiai
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • una bustina di vanillina
  • succo di un limone

» Leggi tutto…

Fette biscottate integrali, bicolore a doppia lievitazione

fette-biscottate-bicolore-a-doppia-lievitazione

Queste fette biscottate che ho fatto pochi giorni fa, sono davvero buone, digeribili con il mio lievito madre e gustose con l’aggiunta del cacao. Ho preso la ricetta da Eleonora del blog ZetacomeZenzero.

Per la biga:

  • Farina 0 200 gr
  • Acqua 80 gr
  • un cucchiaino di zucchero
  • lievito madre 20 gr

Se si vuole utilizzare solo lievito di birra ecco le dosi per fare la biga:

  • farina 0 210 gr
  • acqua 90 gr
  • un cucchiaino di zucchero
  • lievito di birra fresco 2 gr oppure quello secco meno di 1 gr

Impastare tutti gli ingredienti e far riposare una notte intera a temperatura ambiente. » Leggi tutto…

Dolci per la colazione dei ragazzi del cammino di San Tommaso

IMG-20160812-WA0006

IMG-20160813-WA0048Con l’arrivo a Capestrano dei ragazzi del Cammino di San Tommaso siamo stati felicissimi di poter preparare la colazione con questi dolci semplici ma fatti con il cuore:

  • Torta 7 vasetti
  • Ciambellone bicolore all’acqua
  • Pizzelle

Ringraziamo per prima Nadia Di Matteo che ha esposto l’idea, la Sig.ra Angela Munno per la sua disponibilità e ci ha preparato la sua famosa sbriciolata. Ringraziamo sentitamente anche Cristina D’Alfonso che ha preparato le coperchiole (pizzelle farcite) con la marmellata e la cioccolata. Un ringraziamento speciale va a Carla Santini che da 4 anni cura l’arrivo dei camminatori a Capestrano con tanto entusiasmo. » Leggi tutto…

Pupa e cavalluccio i dolci tradizionali di Pasqua

pupa di pasqua

La pupa e il cavallo sono due dolci tipici della centenaria tradizione dolciaria abruzzese. La memoria storica fa risalire queste prelibatezze al milleottocento, alle feste Pasquali e allo scambio di regali fra fidanzati e sposi.

Le origini di questa usanza si scindono in due percorsi narrativi completamente differenti. Secondo la tradizione pagana il dolce, dalle tipiche forme, veniva fatto ai tempi del fidanzamento, quando la coppia era solita presentarsi pubblicamente alle rispettive famiglie ognuno con il proprio vessillo.

cavalluccio di pasquaLo scambio dei dolci, avveniva in una cerimonia sontuosa, durante la quale le rispettive famiglie, in segno di consenso all’unione dei due futuri sposi, si scambiavano rispettivamente i dolci a simbolo della futura unione: il cavallo alla famiglia della fidanzata e la pupa per quella del fidanzato. Vi è poi la tradizione cristiana della Pasqua e della Resurrezione legata a questi dolci; una tradizione che ci riconduce all’ultima cena quando Cristo spezzò il pane e lo distribuì agli apostoli. La rottura del dolce in questo caso simboleggia lo stesso gesto di amore e di solidarietà dell’evento cristiano. » Leggi tutto…

Mignozzi alla ricotta,con anice e cannella

foto macchinetta fotografica 001

Ingredienti:

  • 4 uova
  • 450 gr di farina 0
  • 250 gr di ricotta vaccina
  • 150 gr di zucchero
  • 1/2  bicchierino di liquore all’anice
  • semi di anici 1/2 cucchiaino
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • un po di sale
  • Olio di arachide per friggere
  • zucchero a velo mescolato alla cannella per spolverizzare

In una ciotola lavorare la ricotta con lo zucchero e un pizzico di sale e farle diventare una crema,aggiungere uno per volta le uova e gli aromi, in ultimo la farina setacciata con la bustina di lievito e amalgamare bene.

In un tegame mettere a scaldare l’olio e quando è a temperatura circa 180°, con l’aiuto di due cucchiaini formare delle palline con l’impasto e iniziare a friggerle poche per volta. Scolarle in una ciotola con la carta assorbente da cucina per togliere l’olio in eccesso e farle raffreddare. Spolverizzare con dello zucchero a velo!

Ricetta  presa dal http://www.tastefromabruzzo.com/carnevale-vecchio-e-pazzo-martedi-grasso-in-abruzzo-oggi-ed-in-passato/

« Articoli più vecchi